tag foto tag foto 1 news tag foto 1 tag foto 1 tag foto 15/09 tag foto 15/09 tag foto 15/09 tag foto 15/09 tag foto 22/08 A tag foto 22/08 B tag foto 22/08 C tag foto news

USA vs Cina e Huawei: cresce il movimento 'Boicotta Apple' in Cina

La battaglia commerciale di Trump nei confronti della Cina si è riversata negli ultimi giorni in maniera pesante anche nel mercato tecnologico, soprattutto nei confronti di Huawei. In Cina, però, avviene il viceversa con il tentativo di boicottaggio del più grande marchio americano del settore della telefonia, Apple




Sebbene Apple sia riuscita in parte a evitare gli effetti delle tensioni commerciali fra USA e Cina (solo alcuni accessori dell'azienda di Cupertino sono stati tassati al 25%), gli utenti in Cina stanno cercando di mostrare il proprio dissenso nei confronti del governo Trump. A riportare l'ultima novità in tal senso è BuzzFeed, che ha indagato sulla crescita del movimento Boicotta Apple in Cina.


In aggiunta alla disputa commerciale in corso la scorsa settimana Trump ha firmato un ordine esecutivo che vieta alle compagnie di telecomunicazioni americane di acquistare attrezzatura straniera che potrebbe minacciare la sicurezza nazionale. Ha inoltre vietato a Huawei, nello specifico, di acquistare tecnologia americana senza l'approvazione governativa. Nelle scorse ore diverse società si sono mosse contro il colosso cinese: Google, Intel e Qualcomm sono fra i primi, pesantissimi, nomi ad annunciare novità in tal senso.
Secondo la fonte questo ha portato diversi consumatori cinesi a esprimere il loro disappunto sui social prendendosela con l'azienda americana più in vista nel settore tecnologico, Apple. Gli argomenti affrontati sono diversi, ma il senso di quello che potremmo definire un "movimento" si può riassumere con il commento di un utente

"Le funzioni nei dispositivi Huawei sono comparabili a quelle presenti su un iPhone di Apple, a volte addirittura superiori. Abbiamo in casa un'ottima alternativa, quindi perché continuare a usare Apple?"
 
In Cina alcuni utenti iniziano a sentirsi "colpevoli" rimanendo ad osservare inermi la battaglia commerciale fra le due superpotenze, promettendo di passare dal proprio iPhone a uno smartphone della concorrenza al più presto, al netto delle loro possibilità economiche: "Mi sento colpevole rimanendo a guardare la guerra commerciale", ha scritto un utente su Weibo. "Non appena avrò i soldi cambierò il mio iPhone". Non è la prima volta che il movimento "Boicotta Apple" guadagna trazione in Cina: i primi report arrivavano infatti a dicembre, dove alcune compagnie commerciali offrivano dei bonus economici agli impiegati per l'acquisto di prodotti Huawei al posto dei propri iPhone.
Alcuni analisti, inoltre, nel mese di gennaio hanno avvistato in Cina una sorta di "boicottaggio informale" ai danni di Apple da parte dei commercianti in Cina e in India in seguito alle manovre commerciali americane. Nel primo trimestre fiscale del 2019 Apple ha riportato un grosso calo nelle consegne del melafonino in tutto il mondo fortemente legato a un forte declino nelle vendite in Cina, tuttavia la situazione è migliorata nel secondo trimestre. La battaglia, però, potrebbe non rimanere a senso unico.

Via hwupgrade.it

Nessun commento

Powered by Blogger.