Apple verso i 1500 miliardi di valore, secondo un analista ~ THE APPLE FOR YOU

sabato 20 ottobre 2018

Apple verso i 1500 miliardi di valore, secondo un analista



Con l'avvio dei preordini di iPhone XR, Apple ha quasi completato il processo di commercializzazione dei nuovi iPhone 2018 e si avvicina al momento della presentazione della sua nuova lineup di iPad. Le prime analisi di vendita sembrano confermare l'ottimo stato di salute della società, ma una nuova stima condivisa dall'analista Daniel Ives di Wedbush sembra prospettare un futuro ancor più radioso.

Dopo essere stata la prima società quotata a Wall Street a raggiungere una capitalizzazione di 1.000 miliardi di dollari, la casa di Cupertino potrebbe arrivare a toccare un valore complessivo di 1.500 miliardi di dollari nel corso dei prossimi anni, stando a quanto dichiarato dall'analista, il quale prospetta un prezzo target di 310 dollari ad azione e le ha collocate all'interno della cerchia Best Ideal List di Wedbush.

Tra i principali punti a favore di Apple, Ives evidenza l'enorme base installata di prodotti Apple e l'espansione della società nel campo dei servizi, che permette a Cupertino di diversificare in maniera importante le sue fonti di ricavo. Centralissimo anche il ruolo della Cina, sia per il grande potenziale di aggiornamento - si parla di 60-70 milioni di potenziali clienti pronti a passare ad un nuovo iPhone - sia per il fatto che i prodotti Apple non sono stati toccati dai dazi applicati dagli Stati Uniti nei confronti delle importazioni dalla Cina. Questo però non permette agli investitori di abbassare la guardia, visto che i problemi della filiera produttiva potrebbero incidere negativamente sulla crescita di Apple.

Tutti questi fattori potrebbero spingere la casa di Cupertino verso una capitalizzazione di ben 1.500 miliardi di dollari secondo Wedbush. Ora non resta che attendere i risultati finanziari relativi al terzo trimestre - in arrivo il prossimo 1 novembre - per scoprire quali sono state le reali performance dei nuovi iPhone.

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More