Apple domina ancora il mercato degli smartphone ~ THE APPLE FOR YOU

sabato 17 febbraio 2018

Apple domina ancora il mercato degli smartphone

Da sola, la società di Cupertino ha entrate superiori a tutti i suoi concorrenti messi assieme












Sarà anche vero che le vendite dell’iPhone X , secondo alcuni analisti, sono state inferiori alle attese, ma dalle parti di Cupertino hanno fatto in fretta a consolarsi: l’ultima trimestrale di Apple ha battuto tutti i record con un fatturato complessivo da 88,3 miliardi di dollari. Il merito è ovviamente del successo ottenuto dai nuovi dispositivi, ma non va sottovalutato il ruolo della strategia “premium” messa in campo da Apple, che ha alzato notevolmente il prezzo medio dei suoi dispositivi.

Nel panorama degli smartphone, secondo i dati riportati da Strategy Analytics, Apple ha ottenuto un altro primato: per la prima volta è riuscita a conquistare più della metà dell’intero giro d’affari di questo mercato, staccando notevolmente la storica rivale Samsung. Per la precisione, i 61,4 miliardi di dollari che, negli ultimi tre mesi del 2017, i vari modelli di iPhone hanno portato nelle casse di Apple equivalgono al 51% del fatturato complessivo. In poche parole, gli iPhone – che hanno un prezzo medio di vendita vicino agli 800 dollari, contro i 300 dollari dei rivali – generano da soli più introiti di tutti gli altri produttori di smartphone messi assieme.

 

Al secondo posto, come detto, si trova Samsung, con il 15,7% degli introiti complessivi. Terzo gradino del podio invece per Huawei, che si conferma uno degli attori più importanti di questo mercato, conquistando il 7% grazie a una strategia opposta a quella di Apple e che prevede di tenere i prezzi i più bassi possibile. Tra i primi tre produttori, infatti, Huawei è quella che ha il prezzo medio inferiore: 205 dollari (Samsung, in confronto, arriva a 254 dollari). Tutti gli altri produttori, messi assieme, si devono invece accontentare del 26,2% degli introiti complessivi.

Via lastampa.it

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More