Il checkup? In futuro si farà via iPhone ~ THE APPLE FOR YOU

lunedì 14 agosto 2017

Il checkup? In futuro si farà via iPhone

Apple ha appena depositato un brevetto per trasformare lo smartphone in strumento diagnostico per la misura della pressione e dei battiti cardiaci




Un giorno, forse, lo chiameremo dottor iPhone. Lo smartphone di Apple promette, infatti, di arrivare a misurare la pressione del sangue o i battiti cardiaci utilizzando solamente la fotocamera, la luce integrata al suo interno e il suo sensore di prossimità. Così si legge su un brevetto appena depositato negli Stati Uniti da Marcelo Lamego, un esperto di nuove tecnologie medicali assunto dall’azienda di Cupertino tre anni fa.


COME AVVIENE L’ANALISI
Nel documento, l’inventore parla in modo generico di uno “strumento elettronico” in grado di tracciare un lungo elenco di parametri vitali. Ma i disegni non lasciano spazio a dubbi: si parte dall’iPhone, sebbene poi si chiarisca che si potrebbe utilizzare pure un tablet o un computer fisso o portatile. L’analisi avviene in modo molto semplice, per esempio, avvicinando un dito, un orecchio o un’altra parte del corpo interessata allo strumento, il quale, poi, la illumina utilizzando la sua luce.


Nel brevetto si specifica pure che questa potrebbe essere implementata da un più potente Led a infrarossi, in grado di guardarci dentro e di restituire, successivamente, l’immagine riflessa sullo schermo dello stesso strumento affinché questo possa analizzarla e informarci sul nostro stato di salute.

NIENTE OSPEDALE
In altre parole, almeno per un checkup di base, non ci sarebbe bisogno di andare in farmacia, in ospedale o di acquistare costosi apparecchi. Basterebbe dotarsi di uno strumento dal marchio della mela morsicata sia per auto-eseguirsi il test sia per ricevere l’esito. O almeno questo è il progetto di base.


Lamego, infatti, spiega anche lo strumento di base potrebbe avere delle implementazioni, come cavi da collegare al telefono e da applicare sul corpo per misurare, per esempio, l’idratazione del sangue, il livello di grassi nel corpo, lo stato del cuore come farebbe un elettrocardiogramma e il grado di irrorazione dei tessuti. Dal dettagliatissimo documento non trapelano, però, informazioni in più sul se e quando Apple deciderà di trasformare il progetto in realtà.
Via lastampa.it

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More