Come riconoscere il virus che viaggia su Messenger ~ THE APPLE FOR YOU

venerdì 25 agosto 2017

Come riconoscere il virus che viaggia su Messenger

Se un vostro contatto vi invia un video, fate attenzione: potrebbe essere un malware




Un nuovo virus ha iniziato a circolare nei giorni scorsi su Facebook Messenger, mettendo in allerta numerose compagnie di cybersicurezza come Avira o Kaspersky . Il malware circola sotto forma di link abbreviato che rimanda a un presunto video. Se provate a cliccare sul video vi verrà richiesto di installare un programma, dietro il quale si nasconde il virus.


Riconoscere il malware, fortunatamente, è abbastanza semplice: si presenta come un messaggio diretto, inviato da un vostro contatto (a cui probabilmente è stato hackerato il profilo) e contenente del testo scritto sempre nello stesso formato: prima il nome dell’utente che l’ha inviato, poi la parola “Video”, una emoji e infine il link nel formato abbreviato “bit.ly” o “t.cn”.


Chi dovesse cliccare sul link, verrebbe reindirizzato su pagine web differenti a seconda della sua collocazione geografica, del browser che sta utilizzando e del suo sistema operativo. La destinazione più comune, comunque, è un Google Doc all’interno del quale trovate una foto offuscata della persona che vi ha inviato il messaggio (alla quale sono state quindi rubate anche le foto) modificata in modo che assomigli un video da far partire.


Se provate a vedere il video, vi verrà chiesto di installare un programma (se usate Firefox, sarà un finto lettore Flash; se usate Chrome, una finta estensione del browser di Google; se usate Safari, un file .dmg) dietro il quale si nasconde il malware.


Non si tratta di nulla di particolarmente dannoso, bensì del classico virus che inonda il vostro browser di pubblicità sgradite, che potrebbero però contenere a loro volta altri virus. “Le persone che si trovano dietro questo malware stanno probabilmente facendo un sacco di soldi grazie alla pubblicità”, ha spiegato il ricercatore di Kaspersky David Jacoby. Per evitare di incappare in questo genere di virus, è comunque sufficiente stare alla larga dai messaggi scritti nella forma citata e fare molta attenzione, in generale, ai link che ricevete da contatti che non sentite da molto tempo, soprattutto se accompagnati da messaggi di testo estremamente scarni e generici.

Via lastampa.it

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More