Apple, addio password: sblocco con impronta anche su Mac ~ THE APPLE FOR YOU

venerdì 20 maggio 2016

Apple, addio password: sblocco con impronta anche su Mac

Secondo indiscrezioni l'azienda di Cupertino potrebbe implementare nella prossima versione di MacOS un sistema di autenticazione che si appoggerà al Touch ID di iPhone















PRESTO si potrà accedere al proprio Mac, in modo sicuro, senza digitare alcuna password: basterà stargli vicino. Secondo il sito Macrumors gli ingegneri Apple starebbero lavorando a una funzione di sblocco automatico che consentirà di accedere a un Mac tramite un iPhone, evitando la digitazione della parola-chiave sulla tastiera del computer.

Questa soluzione dovrebbe appoggiarsi al lettore d'impronte Touch ID come metodo di verifica e sfruttare la connettività Bluetooth LE per trasmettere l'autenticazione al Mac. Non è da escludere che in presenza di un Apple Watch sia possibile sbloccare un Mac anche senza l'ausilio di un iPhone, rendendo il processo ancora più semplice, ma per avere dettagli bisognerà probabilmente attendere la conferenza WWDC, che si terrà tra il 13 e il 17 giugno.

Questa funzione potrebbe essere parte della nuova versione di MacOS, anche se non vi è la certezza. La casa di Cupertino, infatti, potrebbe decidere d'inserire questa possibilità in un secondo momento nel caso non funzionasse a dovere. Al momento le indiscrezioni danno per certo l'arrivo di Siri sul Mac e miglioramenti ai programmi iTunes e Foto.

La funzione di sblocco potrebbe essere inoltre legata all'integrazione del supporto Apple Pay in Safari, per consentire acquisti online via browser, caratteristica di cui si è parlato nelle scorse settimane. L'autenticazione tramite Touch ID da iPhone o Apple Watch potrebbe essere usata per confermare acquisti, anche quelli fatti tramite l'assistente digitale.

Al momento una soluzione simile a quella che starebbe implementando Apple è assicurata da Knock, un'app per iPhone e Apple Watch, ma anche un software per MacOS (è necessario avere entrambi) che usa la connessione Bluetooth anziché la password per sbloccare il computer.

Per Apple l'adozione di un simile sistema di autenticazione potrebbe essere come prendere due piccioni con una fava: da una parte migliorerebbe l'esperienza d'uso, dall'altra rafforzerebbe il legame tra i propri dispositivi, portando gli utenti Mac (vecchi e nuovi) ad acquistare un nuovo iPhone o un Apple Watch nel caso ne siano sprovvisti o abbiano modelli datati.

In secondo luogo questa soluzione permetterebbe alla Mela di raggiungere gran parte dei Mac esistenti rapidamente, in quanto la tecnologia non implica la presenza di un sensore per il riconoscimento dell'impronta a bordo del computer. 



Via repubblica.it 

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More